I vantaggi dell’impianto geotermico a bassa entalpia:

  • Il sistema geotermico utilizza Energia termica rinnovabile, sempre disponibile praticamente inesauribile, gratuita ed del tutto indipendente dalle temperature esterne del clima.

  • Può essere installato ovunque perché tutto il terreno è una fonte di calore a temperatura costante. Poi, a seconda delle caratteristiche geologiche del sottosuolo, può essere più o meno prestante. E’ consigliato quando la falda e vicina alla superficie, perché il sistema acqua-acqua rende molto bene. Ad esempio può essere installata il luoghi dove è impossibile installare riscaldamento a metano o GPL.

  • Permette di ottenere un notevole Risparmio energetico ed economico: i costi di esercizio sono inferiori fino ad un 40% rispetto ad un sistema di riscaldamento con caldaia a metano. Per il condizionamento si risparmia fino al 60%. Se si abbina un impianto fotovoltaico, il sistema può divenire autosufficiente.

  • Multifunzionalità: un unico sistema permette sia di riscaldare che di raffrescare l’edificio, eliminando il costo del condizionamento estivo ed ottenendo un miglio confort.

  • Costi di manutenzione ridotti: La pompa di calore necessita di limitata manutenzione e trattandosi di una tecnologia collaudata, è affidabile e di lunga durata. Ha un ingombro limitato ed è silenziosa.

  • Vantaggi ambientali: permette una riduzione delle emissioni inquinati e di Co2 in atmosfera. Non inquina terreni, poiché all’interno delle sonde geotermiche circolano liquidi frigoriferi antigelo atossici. Fauna e flora non risentono della presenza di questo tipo di impianti perché Invisibile e rispettoso del paesaggio

  • Durata dell’impianto: le sonde possono funzionare fino a 80-100 anni, la pompa di calore posso avere una vita utile superiore alla tradizionale caldaia, circa 20 anni.

  • E’ una tecnologia sicura perchénon ci sono processi di combustione e canne fumarie.

  • Incentivi: Con il conto termico il Gestore dei servizi energetici (Gse) – elargisce direttamente sul conto corrente un contributo in rate annuali uguali per 2 o 5 anni, a seconda del tipo di intervento

Con Dl n.63/2013 è stato escluso dagli incentivi per riqualificazione energetica, ma può usufruire degli incentivi per ristrutturazione edilizia

Gli incentivi statali ed il risparmio nei costi di esercizio dell’impianto, permettono di recuperare l’investimento, che è piuttosto importante, in un tempo più breve e mediamente in 6-8 anni

http://www.gse.it/it/EnergiaFacile/guide/Energiaelettrica/Geotermico/Pages/default.aspx

Utilizziamo i cookies per migliorare il nostro sito e la tua esperienza. Continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Per saperne di più LEGGI I DETTAGLI.

Accetto i cookies da questo sito